Bandiera Blu 2021 per spiagge e Porto turistico Bisceglie

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on telegram
Telegram
Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp

A cura di

Davide Giosuè Di Reda

Davide Giosuè Di Reda

Finalmente, dopo quindici anni dall’ultima volta, arriva per la nostra città un meraviglioso riconoscimento per il 2021: il programma internazionale Bandiera Blu, in data 11 maggio, ha premiato per la qualità di acque, servizi e per la gestione ambientale, le spiagge biscegliesi La Salata e Salsello, e il porto turistico gestito da Bisceglie Approdi.

Per quanto riguarda gli approdi turistici, il porto di Bisceglie è stato l’unico nella provincia di Barletta-Andria-Trani, ad avere l’onore di ricevere tale riconoscimento per il 2021; mentre, per quanto concerne le spiagge, il titolo ha visto protagoniste Bisceglie, ancora, e Margherita di Savoia.

L’associazione MUVT (Movimento Unito nella Valorizzazione del Territorio) condivide con orgoglio la gioia dell’amministrazione nel ricevere questo magnifico titolo per le nostre spiagge e il nostro mare; inoltre, come ente associativo, ci sentiamo fieri della Bandiera Blu, perché crediamo che il lavoro da noi svolto sulle spiagge abbia contribuito, seppur in piccola parte, al raggiungimento di quest’obbiettivo.

La nostra attività associativa nasce proprio sulle spiagge di tutta la costa biscegliese, che abbiamo ripulito dai rifiuti con varie raccolte, organizzate nell’arco di due anni, a partire dalla nostra costituzione nell’agosto 2019. Nel corso di queste varie raccolte, ci siamo spesso sentiti amareggiati per la quantità di rifiuti che abbiamo trovato sulle nostre spiagge: dalle semplici lattine, a pedane di plastiche, o materassi di spugna abbandonati in mare.

Oltre alla nostra volontà e determinazione, ciò che ci ha spinto a perseverare, è stata la grande partecipazione della cittadinanza: in occasione di ognuna delle nostre raccolte, abbiamo sempre incontrato persone disponibili a darci una mano nella pulizia della costa dai rifiuti abbandonati incivilmente, armandosi di guanti e pinzoni.

Abbiamo interpretato tale grande partecipazione, come un segnale positivo di cambiamento di mentalità, di cui prova tangibile è proprio questo riconoscimento di cui Bisceglie è stata insignita.

In particolare, la nostra associazione è anche impegnata nel raccogliere fondi, principalmente in occasione degli eventi che abbiamo organizzato presso il Giardino Botanico Veneziani (nella cui gestione collaboriamo con l’associazione Mosquito), per un progetto dedicato proprio al nostro porto: ambiamo, infatti, ad accumulare una somma tale da permettere l’installazione di almeno due Sea Bin, magari con la collaborazione dell’amministrazione: per esempio, la città di Trani, a noi limitrofa, ne è già dotata.

I Sea Bin, alla lettera “cestini del mare”, sono il frutto dell’idea di due surfisti australiani: Pete Andrew Turton e Pete Ceglinski; si tratta di veri e propri cestini robotizzati mangia plastica, e sarebbero a nostro avviso infinitamente utili alla tutela dell’ambiente.

La realizzazione di questo nostro progetto sarebbe un ulteriore contributo alla pulizia delle acque del nostro porto, soprattutto per i rifiuti in plastica, e potrebbe permettere di rinnovare il riconoscimento Bandiera Blu per la città di Bisceglie, anche per gli anni a venire.

A cura di

Ricordami
X