Muvt in prima linea per l’emergenza Covid-19

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on telegram
Telegram
Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp

A cura di

Silvia Cantarone

Silvia Cantarone

“Cara Italia, cari italiani”: è così che la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen ha esordito nel suo discorso di qualche giorno fa. È stata commovente l’empatia dimostrata nei confronti della nostra nazione che, purtroppo, sta scrivendo una pagina di storia notevolmente critica da un punto di vista sanitario, economico e sociale.

Anche in questa spiacevole situazione, l’associazione biscegliese Muvt ha dimostrato sensibilità e attenzione nei confronti della nostra città, come del resto ha fatto costantemente negli ultimi mesi.

In ottemperanza ai decreti in materia di contenimento del Covid-19, emanati dal nostro Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte, l’organizzazione no profit ha prontamente chiuso i battenti della sede in via Isonzo n°62, condivisa con le unioni associative “Ricreapulia” e “Laplancia piena”, e il Giardino Botanico Veneziani (co-gestito con “Mosquito a.p.s.”), dando prova di un apprezzabile senso civico: qualità, nostro malgrado, da non dare per scontata tutt’oggi, nel 2020.

Nonostante ciò, l’attività del neo-collettivo giovanile ha proseguito imperterrita a distanza, attraverso una donazione di €100 alla raccolta fondi organizzata per il sostentamento del “Vittorio Emanuele II”: la struttura ospedaliera biscegliese, infatti, è diventata il punto di riferimento per molte delle città limitrofe, assicurando da settimane le cure necessarie per i contagiati da Coronavirus, anche a costo di sacrificare alcuni degli altri reparti.

Oltre alla donazione, è solerte la campagna di sensibilizzazione firmata #iorestoacasa sulle varie piattaforme social: il movimento biscegliese ha scrupolosamente ribadito le regole da seguire per tutta la durata dell’attuale emergenza sanitaria, esortando i concittadini a rispettare le direttive e non lasciare le loro dimore, sulla pagina Facebook “MUVT” e sul profilo Instagram “@muvtofficial”. In particolare, nell’intestazione descrittiva di questi ultimi, sono stati diligentemente indicati il link diretto alla raccolta fondi a sostegno dell’ospedale di Bisceglie, e gli estremi per le modalità di donazione di rincalzo al sistema sanitario regionale pugliese, monito per chiunque volesse e potesse contribuire in prima persona alla nostra realtà territoriale.

Solo qualche giorno fa, è stato chiesto al popolo del Bel Paese di rinunciare temporaneamente al suo stile di vita, di resistere, di compiere piccoli e grandi sacrifici, affinché “domani” possa abbracciarsi più forte e correre più veloce. Fedele al suo impegno, Muvt si sta nuovamente confermando un’ottima rappresentanza della gioventù intelligente, attiva e presente, perseguendo uno dei principi cardine che da sempre anima la sua intraprendenza: fornire un lodevole esempio alla nostra comunità.

A cura di

Ricordami
X